L'Immagine

Definizione

IMMAGINE :1 Forma con la quale una cosa appare a chi la guarda .2 Forma di una cosa reale ricreata nel processo artistico o riprodotta con mezzi tecnici .3Rappresentazione mentale prodotta dalla fantasia o rievocata dalla memoria. 4 Rappresentazione simbolica di un concetto astratto. 5 Il modo di presentarsi, di offrirsi agli altri

In un momento storico nel quale "il digitale" permette ai più la produzione di immagini a basso costo con risultati più o meno qualitativi, ognuno di noi è in grado di catturare quello che vive e lo circonda in immagini per poi elaborarle e condividerle con intenti e scopi più disparati; A mio avviso , la metodica, la cultura , la strumentazione e i risultati, sono il distinguo tra chi lavora, si diletta, o gioca con l'immagine.

Fotografare

Se si lavora in studio o in un set in genere è possibile utiolizzare un ColorChecker per verificare le condizioni di scatto e creare un profilo legato all'ambiente di lavoro. Più comunemente si scatta in Raw, e nell' importazione del file, su Photoshop si assegna il profilo nel quale decidiamo di lavorare.

Monitor

La profilazione di un monitor serve per portare il monitor in uno "stato noto" all'interno di un flusso colore mediante generazione di profilo Icc, personalmente tendo a calibrare il monitor su uno std D50 in quanto il "D50 è lo standard per la prestampa in tutto il mondo. Le stampe vengono viste sotto luce con cromaticità D50. In Europa fino a 20 anni fa lo standard era D65, poi l’affermarsi del software nordamericano (PostScript, Photoshop) ha portato ad uniformare lo standard a D50.
Il monitor però non è una stampa ed è abbastanza unanime tra gli specialisti la scelta di D65 come bianco di calibrazione del monitor. Questo sembra in contraddizione con quanto appena detto per la stampa, ma fatto sta che la migliore corrispondenza tra monitor e stampa si ha quando una stampa è vista sotto D50 e la sua riproduzione è vista su monitor calibrato a D65. Il motivo ha a che fare con la differenza percepita tra luce in riflessione (stampa) e luce in emissione (monitor).
Maggiori dettagli su questo punto si trovano nel blog di Parker Plaisted" (tratto dal sito www.boscarol.com)

Postproduzione

La Postproduzione implica l'utilizzo di software, i più famosi sono Photoshop e Lightroom, che permettono di modificare l'immagine secondo le necessità del caso. Per fare questo in modo corretto è necessario che il nostro file abbia un profilo colore assegnato, ed è consigliabile lavorare o verifivare il lavoro fatto. impostando la simulazione del profilo di uscita della stampande dove andremmo a stampare

 

 

Stampa

La profilazione e la linearizzazione sono due procedimenti fondamentali da fare per un buon flusso di gestione colore.

La linearizzazione di una stampante serve per portare la stampante in uno "stato noto e ripetibile", mediante la misurazione delle densità della macchina, questo perchè i materiali in macchina i supporti e lo stato degli inchiostri possono variare nel tempo.

La profilazione è quella serie di operazioni atte ad ottenere il profilo della stampante, ossia a definire in funzione alla stampante ai suoi inchiostri e ai supporti sui quali si andrà a stampare la quantità di colori che essa può esprimere.

Per profilare una stampante occorre:scegliere un target di profilazione che rispetti degli standard compatibili con la stampante e con lo strumento di misura, stampare il file TIFF senza conversione misurare le tacche, creare il profilo mediante software.